Che cosa sono gli Eccipienti Digitali?

Eccipienti Digitali delle Terapie Digitali
Eccipienti Digitali delle Terapie Digitali


Come ogni medicina, le Terapie Digitali sono costituite da Principi Attivi Digitali e da Eccipienti Digitali.

Pochi tuttavia hanno finora utilizzato questi termini – di chiara derivazione farmaceutica – nella discussione sulle Terapie Digitali.

Principi Attivi ed Eccipienti

Ogni medicina – sia essa basata su molecole chimiche o biologiche oppure su software ed algoritmi – ha sempre necessità di uno o più principi attivi e di uno o più eccipienti per esercitare con continuità il proprio effetto terapeutico.

Nei medicinali basati su molecole, il principio attivo è l’elemento responsabile dell’attività biologica e dei conseguenti effetti clinici, sia terapeutici che indesiderati. Diversamente, gli eccipienti sono componenti inattivi del medicinale, privi di azione farmacologica. Hanno la funzione di proteggere il principio attivo dagli agenti esterni che potrebbero danneggiarlo (il caldo, il freddo, l’umidità o altre sostanze chimiche), di aumentare il volume per consentire la preparazione di compresse o di qualsiasi altra forma farmaceutica di dimensioni accettabili, di rendere stabili soluzioni o sospensioni evitando la sedimentazione del principio attivo sul fondo dei contenitori e di facilitare l’assorbimento del principio attivo nell’organismo, di rendere il sapore dei medicinali più gradevole ed altro ancora.

C’è bisogno di entrambi questi elementi per ottenere una medicina in grado di svolgere una efficace e prolungata azione terapeutica e non solo farmacologica.

Perchè le medicine basate su software dovrebbero essere diverse?

Principi Attivi Digitali

Il principio attivo digitale è la componente del software responsabile dell’effetto terapeutico. Nel caso delle terapie digitali basate su Terapie Cognitivo -Comportamentali (CBT), la sequenza delle attività previste dal protocollo CBT diventa il principio attivo digitale quando tradotte in software.

Eccipienti Digitali

Il miglior principio attivo digitale non potrebbe esercitare alcun effetto terapeutico se non fosse in grado di interagire con il paziente, ovvero di essere reso “digitalmente disponibile”. Il compito di rendere “digitalmente disponibile” il principio attivo è proprio degli eccipienti digitali.

Si tratta di software con diversa finalità, che hanno l’obiettivo finale di coinvolgere il paziente nella esperienza terapeutica e consentire al paziente di aderire alla terapia digitale per il tempo necessario al completamento della terapia.

John B Torous per primo nel 2018 – almeno a nostra conoscenza – ha usato il termine “principio attivo” in riferimento alle apps ed al loro effetto sugli esiti del paziente (1). Non fa tuttavia riferimento ad “eccipienti digitali” e sembra indicare che il principio attivo sia l’unico componente del disegno della app.

US Pharmacopeia

Molto più dettagliata è la analisi del significato dei principi attivi digitali e degli eccipienti digitali svolta dalla United States Pharmacopeia (USP) nel documento The role of public standards in assuring quality of digital therapeutics, pubblicato a giugno 2020 (2).

Per le Terapie Digitali (DTx), non siamo a conoscenza di un quadro analogo per quanto riguarda i principi attivi e gli eccipienti. Analogamente ai farmaci tradizionali, proponiamo che i DTx abbiano anche un codice “attivo” o principio attivo farmaceutico digitale (dAPI), e un altro codice che supporti il dAPI o eccipienti digitali. Gli eccipienti digitali includerebbero un codice che tende ad essere condiviso tra le applicazioni, come le librerie grafiche.

Una pratica comune dell’industria di sviluppo software è quella di ottenere codice riutilizzabile o condiviso (codice dell’eccipiente digitale) da terze parti, che non sempre sono conosciute o facilmente identificabili (ad esempio, a causa dei numerosi contributi individuali a progetti open source). Dato il loro potenziale di utilizzo in molteplici contesti, prodotti e combinazioni, e la loro frequente mancanza di provenienza nota o controllata, gli eccipienti digitali e il loro utilizzo trarrebbero beneficio da standard di qualità. Garantire la qualità degli ingredienti è fondamentale per qualsiasi catena di produzione, in particolare quella che porta alla produzione di prodotti terapeutici, siano essi tradizionali o digitali.

In definitiva, è responsabilità dello sviluppatore di Terapie Digitali- come lo è con qualsiasi produttore credibile e affidabile – assicurare che qualsiasi codice (ingrediente) nel prodotto finale, compresi gli eccipienti digitali ottenuti da terzi, soddisfi i requisiti appropriati di qualità prima di rilasciarlo ai pazienti.
L’identificazione e la definizione degli attributi critici di qualità degli eccipienti digitali aiuterà gli sviluppatori di Terapie Digitali a confermare la loro integrità e l’assenza di codici nocivi per i pazienti.
I concetti di dAPI e di eccipienti digitali stabiliscono una base per l’approccio farmaceutico allo sviluppo di standard. Questo approccio comprende lo sviluppo di standard documentali e di riferimenti fisici appropriati standard che forniscono il quadro di riferimento, le linee guida e le migliori pratiche per testare gli attributi di qualità identificati degli articoli compendiali (2).

daVinci Digital Therapeutics

Quale Digital Biotechnology Company impegnata in ricerca e sviluppo di Terapie Digitali quali medicine basate su software, l’approccio di daVinci Digital Therapeutics è lo stesso di quello previsto per qualsiasi medicina, indipendentemente dalla tecnologia alla base del principio attivo (3):

Principio Attivo Digitale

È l’elemento della terapia responsabile dell’effetto clinico (sia favorevole che indesiderato, come nel caso delle reazioni avverse). Esso rappresenta l’intero flusso delle attività che dal primo incontro con il paziente vengono realizzate per ottenere il miglioramento degli esiti di salute: richiesta preliminare di informazione sullo stato di salute, analisi delle risposte del paziente, erogazione al paziente di informazioni sulla malattia e sulla terapia, raccolta quotidiana delle informazioni dal paziente sul suo stato di salute, presentazione al paziente del progresso della terapia etc.
Nello sviluppo delle Terapie Digitali può essere utilizzato quale principio attivo un intervento terapeutico:

  • già disponibile nella letteratura scientifica (ad esempio una Terapia Cognitiva Comportamentale già sottoposta a sperimentazione clinica), caso nel quale la Terapia Digitale diventa una modalità alternativa di erogazione di un trattamento noto4;
  • creato ex novo, utilizzando (come ad esempio nel caso del trattamento della depressione) elementi di diverse opzioni terapeutiche (Terapia Cognitiva Comportamentale – CBT, Colloquio Motivazionale, Psicoeducazione) elaborati sulla base della esperienza del team di sviluppo (comprendente pazienti, caregiver, medici specialisti, medici di famiglia).

Eccipienti Digitali

In generale, scopo dell’eccipiente è dare forma al principio attivo e favorirne la assunzione, rendendolo il più biodisponibile possibile. Nel caso delle Terapie Digitali, l’eccipiente digitale può comprendere l’assistente virtuale in grado di dialogare in linguaggio naturale con il paziente, moduli per il rewarding del paziente, reminders per l’assunzione della terapia digitale e delle terapie complementari, moduli per collegare il paziente con il proprio medico e con altri pazienti ed altro, con lo scopo di garantire l’utilizzo più prolungato possibile della Terapie Digitali e di assicurare in tal modo la massima biodisponibilità digitale del principio attivo.
Tra i diversi elementi dell’eccipiente, fondamentale è l’interfaccia utente, in grado di condizionare l’esperienza dell’utente, la accettabilità della terapia, l’aderenza al trattamento e di conseguenza gli esiti terapeutici.
Sebbene non vi sia esperienza in tal senso, è lecito attendersi che il medesimo principio attivo digitale possa avere diverso effetto terapeutico a seconda degli eccipienti digitali contenuti nella terapia, che lo possono rendere più o meno biodisponibile al paziente (3).

Working Project “Eccipienti Digitali” Politecnico di Milano

Il Politecnico di Milano, in collaborazione con daVinci Digital Therapeutics, ha realizzato un progetto per identificare, classificare e rendere disponibili alle compagnie digitali gli eccipienti digitali più appropriati in relazione alle caratteristiche del principio attivo digitale ed alla indicazione terapeutica del DTx.

Finora sono stati identificati in letteratura diversi eccipienti, quali:

  • Reminders
  • Appointment Manager
  • Scheduling
  • Automated Assistant
  • Doctor Jump-in
  • Health Literacy
  • Data Integration
  • Gamification
  • Media Library
  • Progress Tracking
  • Rewarding
  • Feedback
  • Social Support
  • Social Comparison

raggruppati secondo diverse categorie, quali Community Involvement, Self And Clinical Assessment, Action Planning, Effort And Results Acknowledgment ed altre.

I risultati del progetto saranno presentati al Digital Therapeutics Day 2020, Milano 22 Ottobre 2020 e successivamente pubblicati.

Bibliografia

  1. JB Torous. Focusing on the Future of Mobile Mental Health and Smartphone Interventions. Psychiatric Services 69:9, 2018
  2. M Ambrose et al. The role of public standards in assuring quality of digital therapeutics. US Pharmacopeia, 2020
  3. G Recchia et al. Digital Therapeutics-What they are, what they will be”. Acta Scientific Medical Sciences 4.3: 01-09, 2020

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *